Ritorno all’analogico

Come dice quel bel libro che vi ho consigliato: se volete che i vostri figli facciano qualcosa allora date il buon esempio.
Sostanzialmente la spinta di tornare all’analogico (carta e penna) mi è venuta da questo pensiero.

Continua a leggere “Ritorno all’analogico”

Non sono sparita, sono solo impegnata

So che non faccio avere mie notizie da un po’… Tranquilli, tutta la famiglia gnomica sta bene. L’Alien cresce a vista d’occhio e giorno dopo giorno c’è la caviamo meglio. Mi sono assentata un pochino non per problemi ma per una bella causa.

Continua a leggere “Non sono sparita, sono solo impegnata”

Ma quanto è faticoso?

Vi siete mai accorti di quanto sia faticoso fare la casalinga?
Io, dal canto mio, non l’avevo mai capito fino in fondo.

Tra lavori, pasti fuori, distrazioni, aiuti e tante altre ottime motivazioni ho sempre trovato tutte le scuse per fare il minimo sindacale finché la situazione non diventava disastrosa, faticando magari il triplo ma sporadicamente.

Solo che adesso, tra l’Alien in arrivo e il Vichingo al lavoro tutto il giorno, mi sentirei troppo in colpa a cazzeggiare lasciando tutto alla deriva e mi sono messa d’impegno per tenere in riga la casa.

Il che significa fare tutto quello che serve: pulire, riordinare, fare il bucato, il letto, cucinare (da materie prime vere), fare i dolci, preparare il pane, portare fuori i rifiuti, fare il letto, pulire, riordinare, pensare alla Puffola, organizzare le cose per l’Alien…

Avete presente quelle casalinghe di una certa età che vi accolgono in una casa perfetta, mentre sfornano un dolce e hanno già la cena sul fuoco?

Ecco, io ne ho conosciute giusto una o due. E sinceramente non so come fanno.

Mi ci metto d’impegno, ma anche se passo una giornata intera a fare la cenerella alla fine mi sembra sempre tutto uguale a prima di cominciare.

Certo mi posso tenere la gratificazione di aver cucinato sano pur soddisfando il Vichingo (e non è poco), di aver fatto questo e quello, ma ogni giorno tutto si ripete esattamente dal punto di partenza e potrò dedicarci di nuovo l’intera giornata semplicemente finendo il giro del tabellone come il giorno prima.

Non so come facciano a farlo per anni, quelle signore li. Non lo so se è una questione di predisposizione o semplicemente di abitudine.

Soprattutto mi chiedo se, avendo scelto di mettere su famiglia, sono ancora nella posizione di concedermi del tempo solo per me.

Fonte: artifactgrrl https://artifactgrrl.deviantart.com
Fonte: artifactgrrl

Con Natale che arriva sempre prima…

Natale “arriva” sempre prima, tra qualche anno cercheranno di farcelo festeggiare tutto inverno mi sa.
Comunque mi son messa dietro a fare i “lavoretti di natale”, manco fossi all’asilo.

Continua a leggere “Con Natale che arriva sempre prima…”