Buona notizia, ma con riserva

Ragazzi, ho una buona notizia! Libro, scritto e ribattuto! Vero che manca ancora una buona parte del lavoro, come correzione delle bozze e miglioramenti vari (per esempio, potrei iniziare trovando tutti i titoli dei capitoli che ho lasciato in bianco. Ora, tutto sta nel superare l’ansia da prestazione che riverso nella mia storia. So che…

Silenzio

Non sono ancora le 6 del mattino. Sta per arrivare un temporale e c’è un silenzio surreale. Un silenzio che mi ricorda il lockdown. Un silenzio che vorrei potervi regalare. Favoloso. Buona giornata a tutti. A chi lavora, come me, e a chi può godersi questa domenica come meglio crede.

Un po’ confusa

Quando lavori su turni e per tanti giorni di fila (come mi sta capitando in queste settimane) va a finire che a un certo punto perdi il contatto con il tempo che passa. Che giorno è oggi? A che punto del mese siamo? Ma quando ho quell’appuntamento? Tutto si mescola un po’. All’incirca dovremmo essere…

La fiera del lamento – #vitadaQuarantena

Stavo riflettendo… da quando siamo stati fermati nelle nostre case abbiamo trovato nuovi, inimmaginabili, motivi per lamentarci. Siamo stati costretti all’inattività, divanati e abbandonati al binge watching o alla lettura compulsiva. A cucinare. E poi abbiano fatto quell’ordine in casa che da tanto tempo era lì ad aspettare il nostro intervento. Però, da domani inizia…

VitadaMamma che sta sempre a casa

L’ho già detto, ma sento proprio la necessità di ripetermelo: non è che una madre di famiglia sia mai a casa a fare niente. Mai. Anche se fuori di casa non ha un lavoro. Cucina, pulisce, riordina, piega, ascolta, insegna, gioca, controlla, coccola, aggiusta, disegna, organizza, ascolta, lava, stende, cucina, legge, riordina, acquista, chiacchiera, lava,…

Bolle incantate

Non sono troppo grande per le bolle di sapone. E mentre Lupetta si diverte come una matta a rincorrerle, io le guardo danzare al ritmo del vento. Sogni e magia, tutti dentro una piccola bolla che svanisce in un momento. Buona domenica a tutti. E, per quanto siate preoccupati, ricordatevi sempre di sorridere.