Molestie

Ragazzi e ragazze, un post importante.
Riprendo il discorso che avevo affrontato ieri sulle “Zecche“, sul quale ho fatto un po’ di ironia. Ma l’argomento è molto serio.

Ieri ho bloccato la mia zecca, dopo anni che ha passato a scrivermi, ogni tanto, messaggi come “ti sto pensando” e “ho voglia di te” e bacini vari. Messaggi che sistematicamente ho lasciato cadere nel vuoto.
Ai primi segnali di un suo interessamento, tempo fa, avevo messo in chiaro che “sono fidanzata” e “sono mamma” e che non c’era spazio per avventure né provavo desiderio nei suoi confronti. Vuoi fare due chiacchiere? Va bene, ma non avrai mai niente di più.
Ho deciso di bloccarlo su Facebook, perché in questi ultimi giorni i suoi messaggi stavano diventando davvero troppi. Lui è andato a ripescare il mio numero di cellulare (eravamo compagni di scuola) e questa notte mi ha scritto testualmente: “Addio Irene… bel modo di confrontarsi il tuo… bello facile e comodo”.

Ora… vedete anche voi che c’è qualcosa che non funziona?
Quella che è, a tutti gli effetti, una molestia sessuale (virtuale quanto volete, ma non dite che non lo era) è stata minimizzata a “confronto”.
Ma cosa caz* c’è da confrontare?

Maschietti – ma anche Donnine, che a volte non siamo da meno – un no è un NO.
Punto.
Non c’è da discuterci sopra.

Vi assicuro che ricevere certi messaggi non è meno fastidioso – svilente, offensivo, irrispettoso – di una palpata di culo. E l’insistenza non porta a nuove possibilità di conquista, trasmette solo agitazione – paura – .

Io a certe condizioni non ci sto. Non sono certo quella che sta lì a subire. Va bene essere gentili, va bene cercare di evitare lo scontro, ma a un certo punto diventa troppo. Del resto, lui non è stato affatto gentile con me.
Così, ho voluto chiudere la conversazione (mai aperta) con un messaggio che ha detto chiaramente “Non c’è niente da discutere, la tua non è una discussione è una molestia. Non mi interessa sapere quando mi pensi, non mi interessa prendermi un caffè con te, non mi interessi tu.”
Al che lui ha risposto “Bastava dirlo… non credevo che eri tanto arrabbiata. Cancello il numero.”
Ok: non ha capito. Nemmeno questa volta.
Ma prego tutti gli Spiriti che posso pregare che il mio numero lo cancelli davvero, questa volta. Perché eravamo già arrivati a questo punto, forse più di un anno fa.

Ed ecco la paura di cui parlavo prima che serpeggia lungo la mia schiena.
Questo ragazzo, da me, ha già ricevuto diversi NO. Oggi mi dice che “non aveva capito”… cosa potrebbe succedere se dovessi incrociarlo, un giorno, di persona?


Non è stato facile scrivere questo post. Mi è servito un attimo di raccoglimento e forse anche un po’ di coraggio.
Ragazze, non è tutto dovuto. Non è tutto concesso perché siamo abituate che gli uomini possono fare battute, possono osare o essere rudi a loro piacimento. Una cosa è il corteggiamento, una cosa è il gioco tra persone consenzienti, un’altra è l’insistenza e la molestia. Prendiamo coraggio e parliamone. Anche se si tratta di segnali che sembrano piccoli. Anche se si tratta di un solo episodio.
Non minimizziamo, non cerchiamo di nasconderlo. Che possiamo avere le spalle larghe e la forza d’animo che ci pare, ma a tutte capitano situazioni più o meno gravi e nemmeno una sola volta nella vita. E tutte, prima o poi, possiamo averne paura. Ed è meglio che chi vi vuole bene lo sappia, perché vi potrebbe anche aiutare.
Io ne ho parlato col Vichingo. Gli ho fatto leggere i messaggi. Gli ho detto “Amore, sono preoccupata. Spero di non incontrarlo mai. Che è più grosso di te, questo tipo, e tu sei un vichingo…”
Poi, magari, non succederebbe niente. Ma è questo senso di insicurezza che ti frega, che ti fa sentire a disagio.
Così non si vive bene.

Foto di fotografierende da Pexels

19 commenti Aggiungi il tuo

  1. Evaporata ha detto:

    Se lo vedi scansalo.

    Piace a 1 persona

    1. Irene (la Gnoma) ha detto:

      Male che vada, potrei sempre portarmi uno zoccolo in borsetta!

      "Mi piace"

      1. Evaporata ha detto:

        Ecco brava, volevo dirtelo. 😀

        Piace a 1 persona

      2. Irene (la Gnoma) ha detto:

        😁 Faccio semrpe tesoro dei buoni consigli!

        Piace a 1 persona

  2. Alessandro Gianesini ha detto:

    Blocca anche il numero di telefono. Magari prima gli scrivi un bel “Non voglio più che mi cerchi, altrimenti ti denuncio per molestie. Per aiutarti nell’intento, ti blocco il numero “, giusto per essere sicura che capisca. ❤️

    Piace a 2 people

    1. Irene (la Gnoma) ha detto:

      Mah, io non gli parlo più. Dovesse disturbarmi di nuovo, so a chi chiedere per una eventuale denuncia.

      Piace a 1 persona

      1. Alessandro Gianesini ha detto:

        👍😉

        "Mi piace"

  3. yaxara ha detto:

    No, così non si vive bene. Hai fatto bene a parlarne al Vichingo. Se si facesse vivo una terza volta forse una denuncia sarebbe da meditare.

    Piace a 1 persona

    1. Irene (la Gnoma) ha detto:

      Eh… guarda, sono stata in silenzio col Vichingo fino ad ora, che non volevo tirarlo in ballo “per niente”.
      Alla fine non è niente, però. È stato lui per primo a farmi venire l’idea di poterlo denunciare.

      Piace a 1 persona

  4. SaraTricoli ha detto:

    … capisco il tuo timore, queste sono cose assurde che non dovrebbero accadere ed è giusto dargli la giusta attenzione.
    Spero che il suo Addio sia vero e che la smetta di darti fastidio
    un abbraccio ❤

    Piace a 1 persona

    1. Irene (la Gnoma) ha detto:

      Grazie cara! Un abbraccio anche a te!

      Piace a 1 persona

  5. Speriamo che abbia capito.
    Ma tutti grossi li trovi ?

    Piace a 1 persona

    1. Irene (la Gnoma) ha detto:

      🤷‍♀️ Questo non me lo sono andato a cercare, però!
      Comunque sì… il ragazzo prima del Vichingonera alto 2 metri, il Vichingo è un po’ più basso ma è più piazzato… sarà che la natura vuole compensare la mia gnomità.

      Piace a 1 persona

  6. eleonorabergonti ha detto:

    Bloccalo anche sul cellulare, in modo che non t’infastidisca anche lì. Se ti dovesse capitare d’incontrarlo tu fai finta di non vederlo e se per caso cercasse un altro modo per infastidirti l’unica cosa da fare è denunciarlo per molestie. Tu sei stata chiara con lui sin dall’inizio. Un grande abbraccio, 🤗.

    Piace a 1 persona

    1. Irene (la Gnoma) ha detto:

      Io spero che ora starò tranquilla! Grazie! Un abbraccio anche a te!

      Piace a 1 persona

  7. inerro.land ha detto:

    Sonno d’accordo con te, certi accanimenti virtuali sono una vera e propria molestia sessuale.
    Poco tempo fa una donna si era invaghita di me e ha iniziato a controllare tutto di me: questo blog di cui ha letto tutto, il sito, IG sulla quale era sempre la prima a commentare così come su FB. E poi; messaggi, continui ed estenuanti; si è messa in mezzo a due associazioni entrando nel direttivo, come me, per strade traverse costringendomi a lasciarle; e infine, una sera, mi arriva un suo like ad una foto su FB del 2013, cioè vuol dire che questa si È andata a controllare tutta la mia pagina! Ma ci rediamo conto?!?
    Ammetto di essermi sentito soffocato, oppresso… e l’ho bloccata dappertutto!
    Gente malata, e per davvero.
    Hai fatto bene!

    Piace a 1 persona

    1. Irene (la Gnoma) ha detto:

      Eh sì. Può sembrare che il virtuale sia meno pesante, in realtà poi quando subisci psicologicamente è stressante tanto quanto la vita reale. Che fa parte della vita reale, ormai.
      Hai fatto bene anche tu a bloccarla. Come dicevo, non sono solo gli uomini a esagerare.

      Piace a 1 persona

      1. inerro.land ha detto:

        Anzi, a volte diventa peggio che nella vita reale, visto che ormai tutta la nostra vita è sul web…

        "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.