Sociali sì o social no?

Non so, ragazzi… in questo giorno in cui tanti si staranno preparando a godersi la fase 2 della faccenda anche io mi sto interrogando su questioni sociali.

Mi era venuto lo schiribizzo di aprire una pagina social dove condividere i miei post. Magari facebook, magari instagram, magari entrambi.
Bellina come idea, così magari allargo un po’ i miei contatti anche a chi mi conosce nella vita reale…

Pensa che ti ripensa, vado a farmi un giro su facebook tanto per schiarirmi le idee. Ecco… forse no. Forse non ce la posso fare. Non so come ci riesca tutta quella gente passarci tutto quel tempo con tutte le fregnacce che ci girano.
Eppure alcune sono persone in gamba, per cui nutrouna certa stima…
E meglio che mi fermo o riparte la fiera del lamento di cui parlavo ieri.

Sociale sì, ma i social proprio mi mettono prurito.
Eppue finirà che lo faccio, questo benedetto tentativo. Perché quando mi sfrugugliano certe stupide idee non mi abbandonano finché non ci sbatto il muso.

Fonte: Pexels

57 commenti Aggiungi il tuo

    1. Irene (la Gnoma) ha detto:

      Buongiorno a te!

      "Mi piace"

  1. andream2016 ha detto:

    Scusami, ma anche questo su WP è un social… solo meno frequentato di FB.

    Piace a 2 people

    1. Irene (la Gnoma) ha detto:

      So benissimo che è considerabile un social, solo con altre tempistiche e un altro spirito. Del resto, il blogging è nato in epoca in cui facebook non era nemmeno “nei pensieri di suo papà”.

      Piace a 2 people

      1. andream2016 ha detto:

        Di fatto ora come ora è identico a FB. Il fatto che su FB si dica “bacheca” e non “blog” non cambia la sostanza.
        Su FB si parla di amicizie e qui di follower, su FB si può mettere “mi piace” ed anche qui, la visualizzazione dei post su FB ha gli stessi tempi di quella su WP… insomma, nudi a parte, non riesco a vedere nessuna differenza.

        Piace a 1 persona

      2. Irene (la Gnoma) ha detto:

        Ti ho già risposto sotto l’altro commento. La differenza c’è, è profonda è strutturarale. Poi sta agli utenti scegliere i contenuti e cosa scrivere. Chi ha voglia di inserire dei contenuti di un certo livello qui può farlo certo meglio che su facebook. Bisogna pescare con il lanternino? Certo, qui come pure nella carta stampata, tra i siti di notizie e come in tutto nella vita.

        Piace a 1 persona

  2. Alessandro Gianesini ha detto:

    Ti dico la mia esperienza: me ne sbatto del giudizio degli altri… e probabilmente la maggior parte dei miei contatti se ne sbatte di me. 😉
    Un tempo me la prendevo e magari mi vergognavo, ora mi son tolto quel pensiero. 🙂

    Piace a 2 people

    1. Irene (la Gnoma) ha detto:

      Non è la paura dei giudizi, è tutto il tempo che i social occupano in sciocchezze. Comunque grazie!

      Piace a 2 people

      1. Alessandro Gianesini ha detto:

        Sì, quello è vero. Ma il tempo è quasi interamente impegnato dal profilo personale che quello della pagina “autore”. Io ci posto solo quel che scrivo e quindi è una cosa molto rapida…
        Poi dipende da quanti ti seguono e come sono attivi, ovviamente.

        Piace a 1 persona

      2. Irene (la Gnoma) ha detto:

        Sì. Io credo che dedicherei tempo solo alla pagina autore e quasi niente a quello personale. Cosa che già faccio, lo apro una volta al mese o se proprio mi taggano in qualcosa… ormai i miei amici lo sanno!

        Piace a 1 persona

  3. È sorprendente come le persone cambiano su Facebook. In peggio, naturalmente.

    Piace a 3 people

    1. andream2016 ha detto:

      ma qui su WP è come su FB. Anche WP è un social. L’unica differenza rispetto a FB è che per ora non c’è censura sul nudo. Ma non c’era nemmeno su TUMBLR … ed ora invece è diventato come FB. Non mi venite a dire che qui su WP il livello è più alto che su FB, non è semplicemente vero. Anche qui si leggono post complottisti, bufale, esattamente come su FB.

      Piace a 1 persona

      1. Io mi riferisco a persone che conosco qui su WP e su FB mi sembrano diverse. Tutto qui.

        Piace a 2 people

      2. andream2016 ha detto:

        A me sinceramente mi sembrano le stesse persone, non è il mezzo che modifica l’atteggiamento delle persone. Se una/o è cafona/o lo è sia su FB che su WP. Poi esistono differenze tecniche tra WP e FB (ad esempio, indicizzazione dei contenuti , ricerca per argomenti ecc), ma qui si trona alla persona ed a come decide di utilizzare il blog. SE un “blog” pubblica solo riflessioni che valgono in un periodo limitato del tempo, o perché legate all’attualità o perché legate agli stati d’animo psicologici dell’attrice/autore, non cambia niente rispetto a FB. Insomma io non starei a demonizzare i social network, utilizzando proprio un social network 😉

        Piace a 1 persona

      3. Non la vedo così, ma non importa

        Piace a 1 persona

      4. Irene (la Gnoma) ha detto:

        Finisce che si dilunga troppo il discorso e non si arriva comunque a niente.

        Piace a 2 people

      5. Irene (la Gnoma) ha detto:

        Beh, direi proprio che non è così.
        Alla base di tutto c’è questa differenza: il blog di base è un sito itnernet a se stante, fatto per stare lì a fornire le sue informazioni anche per anni. A volerlo usare bene, si possono creare contenuti anche lunghi, creare articoli informativi che rimangano utili e disponibili anche dopo diverso tempo e accessibili a qualsiasi estraneo navighi il web o ricerchi su google un determinato argomento.
        Creare un buon post per il web richiede comnque un certo tempo e un po’ di costruzione.
        I social network, invece, sono nati per mettere in collegamento le persone, con poco interesse in realtà ai contenuti condivisi, purché siano le istantanee di un momento che dopo anni potrebbero interessare solo alla tua memoria e a quella del tuo amico coinvolto nel ricordo in questione.

        E questo per semplificare.
        Che poi WP sia frequentato da persone che lo trasformano in un social, o che comunque punti a fornire funzionalità social per attirare più utenti, è un altro discorso.

        Piace a 3 people

      6. andream2016 ha detto:

        Io sinceramente non riesco a vedere queste differenze, se non per l’attitudine mentale delle persone. O meglio vedo che tantissime persone usano WP nello stesso identico modo con cui viene usato FB. Che poi ci siano “rari” blog WP oggettivamente diversi da FB non lo metto in dubbio, ma mi sembrano una ristretta minoranza. E’ solo un parere molto personale, ca va sans dire.

        "Mi piace"

      7. Irene (la Gnoma) ha detto:

        Certo, come dicevo, dipende molto dall’uso che ne fanno gli utenti.
        Le piattaforme sono diverse, con WP puoi anche impostarti un bel sito e far passare la sezione blog come un fatto secondario. Le potenzialità sono profondamente diverse.
        Tanti (me compresa) usano WP per fare un “personal blogging”, una specie di diario personale dove un post al giorno può essere anche troppo. Altri inseriscono molti più contenuti. Altri molti meno perché trattano argomenti più complessi (e molto interessanti, a volte).
        Certo è che se usi WP come se fosse Facebook magari otterrai una marea di “like” ai post ma non avrai tutta quella parte di contenuto e scambio di opinioni che sono poi la parte fondamentale di quasi tutti i blog.
        Del resto di solito i blogger (ma forse parlo da blogger di altri tempi, che ho iniziato su Splinder a farmi le ossa), si siedono e ci mettono del tempo e del cervello per costruire i post, magari li rileggono anche (mi ci vuole diverso tempo per creare un post che si legge in un minuto o due minuti) e quando arrivano i commenti degli altri ci si siede per leggerli e rispondere qualcosa di ragionato. Tutto questo, s’intende, se sei qui per bloggare e non per accumulare solo visualizzazioni.
        Il principio del social, invece, è il post “on the go” e l’immediatezza del contenuto.

        Poi, dico e ripeto, se usi WP alla stregua di FB non è che WordPress è uguale a facebook, è che lo stai usando “male” (in senso lato, non voglio giudicare nessuno).

        Piace a 2 people

    2. Irene (la Gnoma) ha detto:

      Sì, incredibile. Ma, probabilmente, è l’impressione che diamo tutti, come se ti si abbassasse il QI all’improvviso.

      Piace a 2 people

      1. Per un po’ non ho più postato su FB. Ora metto qualche link al blog, qualche foto naturalistica, promo per i miei libri che tuttavia trovano un bacino di lettori consistente in Instagram.

        Piace a 1 persona

      2. Irene (la Gnoma) ha detto:

        Sì, anche io lo sto pensando in funzione del libro (soprattutto dei prossimi). Ho visto che tanto le pagine fb e instagram sono strettamente correlate, postare da una parte e dall’altra può essere simultaneo quindi, nel caso, farei entrambi.

        "Mi piace"

      3. Sì sono collegate, ma il vantaggio di Instagram sono gli ashtag

        Piace a 1 persona

      4. Irene (la Gnoma) ha detto:

        Vero, funzionano molto bene.

        Piace a 1 persona

  4. Vittorio Tatti ha detto:

    Inverto il punto di vista: sociale no, social ogni tanto.
    Quando mi rompo, almeno, mi basta semplicemente cancellarmi; potessi farlo anche nella vita reale…

    Piace a 1 persona

    1. Irene (la Gnoma) ha detto:

      Caspita, anche tu non hai tutti i torti! Ma tanto, già il sociale per me è ridotto a poche persone scelte. Sono molto più social sul web!

      "Mi piace"

  5. Barbara Boschi ha detto:

    Io ciclicamente mi imbatto sul esserci o non esserci e sul dove. Ultimamente prediligo il mondo dei blogger e facebook lo uso solo come pagina per mettere link ai post dei blog. Ho trovato buoni spunti un po’ ovunque. Alla fine per quanto mi riguarda il compromesso l’ho trovato limitando il tempo di utilizzo e facendo scelte precise su chi seguire . Per ora va bene cosi’, seguo il filo dei miei interessi e delle relazioni costruttive.

    Piace a 1 persona

    1. Irene (la Gnoma) ha detto:

      Certo, non demonizzo tutto il mondo dei social. A cercare bene si possono trovare dei buoni contatti. Però il mondo dei blog è più pacato, mi si addice di più.

      "Mi piace"

  6. Libera-mente ha detto:

    Buongiorno Irene, come la penso sui social già lo sai, dopo il mio ritorno al social, ad inizio quarantena, ti confesso che ne ho già le tasche piene, penso che resisterò ancora poco … personalmente tengo distinto il blog dal social … i miei amici social non capirebbero o meglio non andrebbero oltre la prima riga 🙂

    Piace a 1 persona

    1. Irene (la Gnoma) ha detto:

      Non è detto, sai? Le persone più impensabili sono riuscite a sorprendermi! E invece quelle che più ci preoccupano finisce che non ci guardano di striscio. Prima ero preoccupatissima di tenere nascosto il mio blog ai miei conoscenti, ora onestamente non fa nessuna differenza… tanto praticamente nessuno di loro viene a leggerlo anche se l’ho condiviso!

      Piace a 2 people

      1. Libera-mente ha detto:

        I conoscenti che non leggono sono anche una mia prerogativa, del resto dubito, anche, che abbiano mai letto i biglietti che posso avergli scritto a Natale o per i compleanni … c’est la vie … “Nemo propheta in patria” 🙂

        Piace a 2 people

      2. Irene (la Gnoma) ha detto:

        Egià! Ma la vita va avanti anche così e almeno la sorpresa quando scopri che qualcuno ti legge davvero è ancora più piacevole!

        "Mi piace"

  7. SaraTricoli ha detto:

    Ciao, ho letto il tuo articolo e poi mi sono soffermata a leggere una discussione avvenuta nei commenti e volevo dire la mia ^^
    Anch’io vedo una sottile differenza tra blog e gli altri social. Qui sembra ci sia più impegno, interesse, attenzione l’uno verso l’altro… però, devo ammettere che anche in alcuni gruppi facebook ho riscontrato molto impegno. Forse è più facile accedervi e commentare… non c’è molto da impegnarsi e quindi spesso si trova gente che scrive cose un po’ “sconcertanti”, con meno riflessione, però, non farei di tutta l’erba un fascio!
    In sostanza, credo che, sia qui che negli altri social, dipende dalle persone!
    Anch’io non ho mai usato molto facebook o instagram e come se stessi facendo sul serio solo ultimamente… però, mi sto mettendo di impegno e sto scoprendo sfaccettature nuove e interessanti. Quindi, ti aspetto ^
    ^ e a tal proposito sto per pubblicare un articolo per ritrovare anche là, gli amici che ho qua 😛

    Piace a 1 persona

    1. Irene (la Gnoma) ha detto:

      Certo, tutto dipende da come si usa. Poi, forse su WordPress è più facile selezionare i blog che vuoi seguire e i contenuti che vuoi ricevere, mentre nella bacheca di facebook ti becchi qualunque condivisione “scema” dei tuoi amici (amici che non tolgo, perché comunque ogni tanto ho piacere di sentirli e altrimenti non definirei amici).
      Non voglio demonizzare i social, li ho usati quotidianamente per tanto tempo, solo che hanno alcune caratteristiche proprio fatico a gestirle ormai… Vedremo! Mi ci vorrà del tempo per organizzare la cosa!
      P.S. la mail ti è arrivata? Rispondi pure con calma!

      Piace a 1 persona

      1. SaraTricoli ha detto:

        sinceramente come funzionano certe cose sui social ancora sono un mistero… tipo: ho notato da poco che la home di facebook è molto selettiva e discriminatoria… ^^° però sto cercando di porvi rimedio andando io a ripensare amicizie ormai perse… comunque una cosa la fanno giusta: avvicinano le persone!
        Selezionarle e istaurare un buon rapporto con loro, è sempre nelle nostre mani 😉
        mail? NO… aspetta che controllo lo spam… ti ho ripescata. perdonami. ora ti leggo ^
        ^

        "Mi piace"

      2. Irene (la Gnoma) ha detto:

        La home purtroppo è generata da un algoritmo che ti fa vedere un po’ quello che vuole lei. Magari ti perdi tanti messaggi di persone che invece leggeresti volentieri. Se poi hai tanti contatti è la fine, tra giochini e messaggi pubblicitari è il caos!
        La cosa per fortuna qui su WP ancora non succede, con calma puoi recuperare tutti i commenti anche a distanza di giorni!

        Piace a 1 persona

      3. SaraTricoli ha detto:

        hai ragione, il vantaggio dei blog è anche questo, si rimane connessi con tutti, anche se ci si assenta per un po’… basta scorrere e si ritrova tutto e tutti ^_^

        Piace a 1 persona

      4. Irene (la Gnoma) ha detto:

        Sì infatti, ed è bello ritrovare tutti (o quasi) dopo mesi di assenza!

        Piace a 1 persona

  8. skoliosessualità ha detto:

    A parte WordPress (che non considero propriamente un social) non sono iscritto a nessun altra cosa. Mi hanno sempre spaventato i social e gli smartphone, magari sbaglio, ma li avverto come un covo di tossicità e preferisco starne alla larga.

    "Mi piace"

  9. PaulyBoot👢 ha detto:

    Io non ho tempo e neanche ci provo.

    Piace a 1 persona

  10. Evaporata ha detto:

    Ciao Irene, sono sui tre social più affollati: Facebook, Instagram e Twitter. Li frequento pochissimo e, spesso sospendo Facebook perché è il più invadente.
    Ci sto per i contatti con qualche amico, ma a me personalmente non servono proprio.

    Piace a 1 persona

    1. Irene (la Gnoma) ha detto:

      Anche io tengo Facebook per ravvivare ogni tanto qualche contatto. Mi divertivo su Instagram ma poi andava troppo veloce per il mio stile di vita e mi perdevo troppe cose (o ci perdevo dietro troppo tempo). Magari ci riprovo e li abbandono di nuovo.

      "Mi piace"

      1. Evaporata ha detto:

        👌

        "Mi piace"

  11. valentina ha detto:

    Ciao, io sono nuova su WP ma che bello conoscere qualcuno che navigava come me su Splinder… a tal proposito non lo trovavi più facile ed intuitivo di WP.
    Per quanto mi riguarda non amo follemente FB ed Instagram lo sto iniziando a conoscere anch’io grazie alla quarantena. Il mio motto comunque è meglio pochi ma buoni anche sui social, è secondo me inutile avere mille contatti se poi non sai neanche riconoscere chi ti legge. Mi spiego meglio preferisco avere un’idea minima di chi ho di fronte piuttosto che avere 1000 like di sconosciuti. Detto ciò, io sono novellina e appunto per questo non faccio testo

    Piace a 1 persona

    1. Irene (la Gnoma) ha detto:

      Eh, Splinder era tutta un’altra storia… ma allora non c’erano tutte quelle menate tipo SEO e corse ai numeri del successo. Ci stavamo più che altro per divertimento (beh, per me è ancora così) e si sentiva… ma erano altri tempi!
      Piacere di conoscerti! Comunque, se eri su Splinder non ti puoi considerare tanto novellina! 😉 Qualcosa te la ricorderai!

      "Mi piace"

  12. silvia ha detto:

    Penso che la differenza più evidente sia quella detta da Valentina. su FB sono più invadenti, direi molto più invadenti, per questo non mi sono mai iscritta….

    Piace a 1 persona

    1. Irene (la Gnoma) ha detto:

      Beh, io sono iscritta ma non pubblico niente da non so quanto tempo… per un periodo l’ho usato solo per gestire le pagine degli altri, ma adesso praticamente zero. A parte qualche sporadico messaggio con amici in giro per il mondo.

      "Mi piace"

  13. catezapp ha detto:

    Io ho un blog ,Instagram e Facebook, sono aBbastanza social, ma ho anche regole ferreE ..

    Piace a 1 persona

    1. Irene (la Gnoma) ha detto:

      Tipo quali regole? Potrebbero aiutarmi!

      "Mi piace"

      1. catezapp ha detto:

        Niente telefono a tavola,se sono impegnata non rispondo e richiamo dopo

        Piace a 1 persona

      2. Irene (la Gnoma) ha detto:

        Beh queste sono sacrosante regole di base!

        "Mi piace"

  14. catezapp ha detto:

    Esatto regole facili da seguire

    Piace a 1 persona

  15. Secondo me WP è a tutti gli effetti un social, ma rispetto a FB è mooolto meglio, quantomeno per i miei gusti. Diciamo che fb risponde a questioni più pratiche (cosa c’è da fare questa sera? aspetta che scrivo a Tizio per dirgli che… cose così); mentre WP lo percepisco come molto più costruttivo (gente che scrive o disegna o dipinge o cucina o…., quindi creativa) che si riunisce in comunità e si scambia commenti sui rispettivi lavori e punti di vista sulla vita. Molto meno superficiale, nonostante possa comunque essere leggero non è mai “automatico” come spesso è fb, dove puoi anche mettere una faccina senza leggere e sei a posto…

    Piace a 1 persona

    1. Irene (la Gnoma) ha detto:

      Molto vero. Anche se qui puoi mettere le stelline senza leggere. Insomma, io mi faccio una idea di chi mi legge più che altro in base a cosa mi commentano, non al numero dei like. Alla fine il bello è proprio lo scambio di opinioni, che è spesso ragionato e costruttivo.

      Comunque, di fondo tra WP e i social ci sono delle differenze tecniche che spiegavo ieri negli altri commenti! 😉

      Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.