Se i gatti scomparissero dal mondo – Recensione

Voto: 2 su 5
Libro di Kawamura Genki, regista giapponese.

Mi ha catturata l’idea di base del libro, quella che si legge in quarta di copertina. Così l’ho voluto finire a tutti i costi e non ne sono soddifatta.
Se non altro, ho eliminato un titolo dalla lista dei libri in lettura!

Per quanto ci siano ottimi presupposti, la storia si sviluppa in maniera abbastanza banale. Una lunga digressione sul valore della propria vita e su quanto sia giusto far sacrificare gli altri per un proprio, esclusivo, tornaconto. Giunge ad una conclusione quantomai scontata.
Peccato.

Manca tantissimo la riflessività e il tempo che si trova negli autori giapponesi che ho letto finora. Manca completamente della poesia che mi aspettavo di trovare.

Ne viene fuori una storiella all’occidentale che, tutto sommato, non ha molto da insegnare.
Non capisco il perché di tutto il suo successo.

L’unica citazione che mi sento di condividere è quella che segue, tra l’altro anche questa poco originale.

Ero felice? Ero infelice? Non sapevo dirlo neanch’io. Una cosa però la sapevo. Le persone possono sceglieredi essere felici o essere infelici. Dipende dalla prospettiva con cui osservano le cose.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.