#VitadaQuarantena – I rumori della quarantena

Sono cambiati i rumori da quando è iniziata la quarantena.
Il sottofondo del traffico è quasi inesistente e lascia spazio per tutti quegli altri piccoli e grandi suoni che di solito non sentiamo. Lascia anche dei bei momenti di silenzio che prima potevamo solo sognare.

Ma pare che non tutti apprezziamo il silenzio allo stesso modo.
Sabato sera: di nuovo il vicinato trasformato in una discoteca non richiesta. E ci va ancora bene perché fa meschino e dormiamo con le finestre chiuse, spero che ora dell’estate gli sia passata la voglia di renderci partecipi della sua serata.

Ma, a parte la simpatia di questo vicino, le litigate del quartiere che adesso si riescono a sentire molto meglio (che impicciona che sono), rimangono i canti degli uccellini e le urla di mia figlia (yay!). Niente male.
Fatta eccezione per due rumori che ormai sento di continuo, più volte al giorno, e che stanno assumendo una accezione sempre più inquietante…
Le sirene delle ambulanze che passano a valle o sull’autostrada.
Le campane a morto.

Forse ero io a non farci molto caso prima, forse sono davvero aumentate in questi giorni e nella quiete si fanno sentire fin troppo chiaramente.

5 commenti Aggiungi il tuo

  1. massimolegnani ha detto:

    non solo suoni tristi, lo scalpiccio di passi frettolosi dei pochi pedoni, il canto del merlo all’alba, il miagolio puntuale alle otto del gattino che reclama il cibo, i saltelli della bambina che gioca sola in cortile.
    ml

    Piace a 1 persona

    1. Irene (la Gnoma) ha detto:

      Non solo tristi, ma alcuni suoni si sentono più del solito.

      "Mi piace"

  2. Sara Provasi ha detto:

    Vero, anch’io ho fatto caso al silenzio e ai pochi suoni che emergono!

    Piace a 1 persona

    1. Irene (la Gnoma) ha detto:

      Che è anche piacevole, tutto somamto. No?

      Piace a 1 persona

      1. Sara Provasi ha detto:

        Infatti!

        "Mi piace"

Rispondi a Sara Provasi Cancella risposta

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.