Che dopo certe notizie poi non dormi più bene.

Ovvero: ho fatto talmente tanti acquisti su Amazon che mi sta venendo l’orticaria.

Dopo aver visto il servizio su Report (che trovate qui) circa la storiaccia dei magazzinieri, degli spedizionieri e delle condizioni dei loro lavoratori mi vien voglia di riconsegnare tutto e dire “Grazie, sapendo non avrei partecipato”.
Perché finisce che quando pensi al peggio c’è sempre qualcosa di “troppo bello” che ti eri immaginata, qualche orsetto gommoso che ti si era parato davanti facendoti dire che beh, tutto sommato… e poi dopo se apri un po’ le orecchie ti rendi conto che le cose non sono proprio così belle come le pensavi.

Che poi, la gnomamma aveva cercato di avvertirmi perché lei aveva già visto qualcosa “sul programma della Gabanelli” (che qualunque sia il frontman, per noi il programma resterà sempre il suo) e io non avevo idea di cosa succedeva dietro le quinte.
E davvero non ne avevo idea.
Che poi è un mezzo lutto, perché Amazon era anche il mio fornitore di ebook di fiducia. Fortuna che le rivoluzioni non mi spaventano più da un bel po’ di tempo.

E allora beh, magri non abbiamo i mezzi, le energie o la capacità mentale di unirci tutti per andare in piazza a protestare, per cercare di cambiare le cose. Magari non abbiamo gli attributi per farlo.
Ma almeno un sabotaggio, nel mio piccolo, lo posso anche prendere in considerazione.

Del resto come spendo i miei quattro spiccioli è lo strumento di potere definitivo in questo mondo.

019
Fonte: Google

Pubblicato da

Sono Irma la gnoma, abito in una casetta piccola, per niente perfetta ma decisamente giusta. Ci abito in compagnia di un amabile vichingo, una chiassosa Puffola pigmea, un Alien intraprendente e cocciuto e una schiva Maicontenta. Amo fare mille cose, così tante che alla fine sembra che non concluda mai niente (e forse è anche vero).

3 risposte a "Che dopo certe notizie poi non dormi più bene."

    1. Grazie mille per il tuo passaggio! Sono contenta che ti piaccia il mio stile.
      Faccio dei riferimenti ad un mondo più che altro leggero. Fantastico appunto perché permette di attorcigliarsi un po’ meno alla pesantezza della vita. Almeno quando si può fare, perché no? 🙂

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.