Vita da Puffola #3

Ho capito come risolvere la questione invernale.

È una cosa che ho pianificato con attenzione, ci ho messo un po’ di tempo per studiarla nei minimi particolari e per trovare il momento giusto della giornata. Alla fine sono riuscita a mettere in atto il mio piano proprio nella sera più freddissima e buia della settimana.
Mi sono lasciata mettere addosso il cappottino più odioso di tutti, quello che mi sta anche un po’ grosso. Ho proprio fatto finta di accettarlo con più rassegnazione del solito. La Gnoma sembrava anche contenta, ha detto “Allora non ti va di prendere freddo, eh?”. Poi siamo uscite fuori nel giardino, le ho camminato un po’ intorno come faccio di solito e appena si è distratta a guardare qualcosa in cielo (chissà cosa) sono sparita alla sua vista. Con passo furtivo mi sono avvicinata al buco nella rete e prima che potesse trovarmi… via! Dentro l’erba alta a saltellare verso la libertà! La libertà dal cappottino, intendo. Che chi è così pazzo da scappare da una casa calda e piena di cibo in una notte fredda come quella? 
Appena sparita alla vista sono sgusciata fuori da quello strumento mortale. Ci è voluto meno del previsto, un po’ di rotolamenti e poi un po’ di destrezza nel nasconderlo bene (prima che lo ritrova e ricomincia a mettermelo!).
Quindi sono tornata alla vista della Gnoma (che intanto mi chiamava), saltellando allegramente. Ho fatto finta di fare pipì (giusto per darle soddisfazione), e sono rientrata in casa a scaldarmi le zampette.

Mi è toccato passare tutta la sera a spiegare ai bipedi che il mio è stato un gesto di carità nei confronti di un povero gatto randagio che ho incontrato in mezzo alla sterpaglia. Non è stato facile, ma alla fine mi hanno creduta.

Ora che ho testato la tecnica mi basterà ripeterla per qualunque oggetto mi mettano addosso. Del resto si tratta di carità, no?

È proprio difficile fare la Puffola.

005
Fonte: gege94

2 pensieri riguardo “Vita da Puffola #3

  1. Cara Puffola, hai fatto bene, è che le Gnome di solito vestono le puffole perchè sono convinte che così facendo abbiano più cura di loro, diciamo che è un eccesso di amore. Non riescono a rendersi conto che la natura fa alle puffole di tutto il mondo un bel manto che le protegge dalle intemperie… Quindi porta pazienza e vedrai che dopo una decina di cappottini smarriti anche la Gnoma desisterà. Saluti
    Il Corvetto

    Mi piace

    1. Caro Corvetto, il punto ormai assodato è che fuori fa un freddo polare. Il prato è tutto ghiacciato e ormai non odora più neanche di erba. Io chiedo solo di poter fare pipì in giro per casa, quando e dove mi pare, senza essere costretta ad uscire. Passare qualche mese al chiuso ti sembra chiedere troppo!?
      Che poi questa mania di coprirsi per restare al caldo in un posto freddo io non la capisco; tanto alla fine le zampine mi si ghiacciano lo sesso e io con le zampine ghiacciate mi rifiuto categoricamente di camminare.

      Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.